Giancarlo Leone e Fabio Fazio alla conferenza stampa

Giancarlo Leone e Fabio Fazio alla conferenza stampa

Ancora ottimi ascolti: il Festival 2013 tiene

Calo d’ascolti sì ma “fisiologico” come si dice in questi casi, quindi in parte previsto e comunque non in grado di intaccare il segno più che rimane ben saldo rispetto alla stessa serata dell’edizione 2012: il Festival di Fabio & Luciana continua ad incontrare i favori del pubblico e della critica. Sono stati 12.700.000 gli spettatori medi incollati a Rai Uno la sera di San Valentino, con uno share del 42,5%, contro i 10.540.000 col 47,7% del 2012 quando però, fanno notare in Viale Mazzini, lo spettacolo durò un’ora in più. 10 milioni e 700.000 mila nella prima parte fino alle 23.40, 6 milioni e 300.000 mila nella seconda con Al Bano, Laura Chiatti, i verdetti sui Giovani e la classifica parziale dei Campioni. Superata anche la prova del fuoco della terza serata, la prima senza pezzi inediti (dei Campioni) da ascoltare nonché quella che, storicamente, fa sempre segnare un certo calo visto che chi sceglie di non vedere tutte le cinque serate opta di “perdersi” proprio quella di giovedì, dopo aver sentito tutte le canzoni e prima del tradizionale giorno dell’amarcord, che dovrebbe trasformare la puntata di questa sera in un vero evento. Prova del fuoco ma pure del cuoco visto che gli indici di ascolto di Masterchef 2, che su Sky Uno ha sfiorato gli 800.000 contatti, indicano come l’unica vera contro programmazione fosse proprio quella del trio Barbieri-Bastianich-Cracco: ma per fortuna, pensano in Rai, Sky ha solo cinque milioni di abbonati…

Classifica “molto” parziale

Il direttore di rete Leone celebra anche i messaggi sociali della serata visti i picchi di ascolto registrati con Roby Baggio ed il monologo della Littizzetto anti-violenza sulle donne: “La nostra gioia è doppia – dice Leone – i dati confermano che le idee degli autori sono state capite ed apprezzate dal pubblico”. Soddisfazione comunque ancora non tale da strappare un sì a Fazio per il 2014, ma il conduttore, alla fine, capitolerà: “Arriviamo alla fine, poi si vedrà” dice Fazio: di fatto, una conferma. Ma il piatto forte della giornata è dedicato al commento della classifica parziale dei Campioni, che non ha convinto. Così Leone: “Vedremo se questi dati verranno ribaltati – ha detto un direttore un po’ imbarazzato – Non mi sorprenderei di assistere a delle novità: per il momento ha votato solo il pubblico”. Leone ha poi annunciato come quella di venerdì sarà la serata più lunga: probabile che si tiri l’una, insomma.

Ricordando Lucio e Mike

Infine spazio ai ricordi: applauso generale dopo la comunicazione dell’intitolazione a Lucio Dalla della Sala Stampa del Palafiori, quindi è intervenuto Niccolò, figlio di Mike Bongiorno, che annuncia la presentazione della statua dedicata al padre prevista per questa sera e non lesina apprezzamenti a Fazio: “Mio padre lo stimava molto così come io e mia madre stiamo apprezzando l’impronta autorale di questa edizione”. Poi gli ospiti della finalissima: confermati Bocelli, Bisio, Bianca Balti e Daniel Harding, ecco le new entry: la giovanissima pianista anglo-olandese Birdy  e Martin Castrogiovanni.

Approfondimenti