vacanze 2014

Anche quest’anno i dati sul turismo estivo degli italiani non sono promettenti: secondo l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, soltanto il 31% dei cittadini sceglierà di partire per le vacanze estive di almeno una settimana.
Come dimostra la seguente tabella, la tendenza negativa dura ormai dal 2008 e in soli 6 anni più di 10 milioni di italiani che prima riuscivano a viaggiare, oggi si trovano a dover rinunciare alle vacanze.

[custom_table style=”1″]

Anno % di italiani che andranno in vacanza Milioni di italiani che andranno in vacanza
2008 49% 29,4
2009 43% 25,8%
2010 39% 23,4
2011 36% 21,6
2012 34% 20,4
2013 32% 19,2
2014 31% 18,6

[/custom_table]

Fonte: Elaborazione O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori

E’ invece in aumento la ricerca di vacanze alternative, come lo scambio di casa, il soggiorno da amici e parenti, il couchsurfing e le mini-vacanze della durata di un weekend o di 3/4 giorni.

Per chi riuscirà a organizzare una vacanza tradizionale, è stato però stimato che una famiglia spenderà un po’ di più rispetto allo scorso anno: l’aumento previsto è del 2% del totale del viaggio. Gli italiani saranno disposti a spendere una cifra maggiore soprattutto in sport e divertimenti (il 5% in più), ma anche in pub e ristoranti, in alberghi e stabilimenti balneari e anche nel trasporto per raggiungere la destinazione turistica scelta.
In cifre, la vacanza di una famiglia tradizionale composta da due genitori e due ragazzi costerà 3.644,10 €, rispetto ai 3.564,10 € del 2013.

Il prezzo da pagare per una meritata vacanza rilassante non è quindi più accessibile a tutti. Notizia ancora meno incoraggiante è l’aumento dei listini praticato dagli stabilimenti balneari italiani. Sempre secondo Federconsumatori, la contrazione della domanda ha determinato un aumento medio del 3%. Pare addirittura che in alcune spiagge il costo dell’abbonamento stagionale abbia subito un aumento del 18% e quello giornaliero del 11% rispetto al 2013! Un dato decisamente inaspettato e scorcertante secondo i Presidenti di Federconsumatori e Adusbef – Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti – secondo cui la crisi avrebbe dovuto portare ad un calo dei prezzi, non a un aumento.

Le promozioni e le offerte per attirare il turismo comunque non mancheranno. Per incentivare i vacanzieri, infatti, gli stabilimenti balneari proporranno pacchetti allettanti e tariffe agevolate (per bambini e anziani, per esempio), oppure lettini con la formula “paghi 2 prendi 3”, o ancora sconti per chi accede alla spiaggia negli orari meno consueti (dopo le 14 o le 15)… Compresi nel prezzo, inoltre, ci potranno essere intrattenimenti vari come ginnastica, zumba oppure animazione per gli ospiti più piccoli.

Vacanze low cost: pacchetti e offerte all inclusive per l’estate 2014

vacanze low cost

Naturalmente le offerte promozionali proposte dalle varie agenzie di viaggio on line sono sempre molto vantaggiose e convenienti. E’ bene consultare più siti e affidarsi a aziende conosciute e attendibili.

Le mete sicuramente più economiche per le vacanze estive 2014 sono la Spagna, la Grecia e la Croazia, per chi sceglierà l’estero. Chi invece preferisce l’Italia, la Riviera Romagnola offre ottime tariffe, ma si riescono a trovare buoni prezzi anche per Puglia e Salento. Per chi non ha particolari esigenze o non è affezionato ad una località turistica in particolare, considerate anche le località meno frequentate ma comunque eccellenti, dal punto di vista dei servizi e delle strutture alberghiere: dalla Liguria al Veneto, dall’Emilia Romagna al Lazio, dalla Campania alla Sicilia. In Italia le spiagge meno conosciute non hanno nulla da invidiare alle più affollate della Sardegna o del Marocco!
Ci sono poi alcuni siti che offrono una vasta gamma di opportunità per chi vuole prenotare appartamenti e residence. Il campeggio, inoltre, è un’ottima alternativa per chi ha spirito di adattamento, anche se attualmente le strutture sparse sul territorio sono attrezzatissime, organizzate e adatte anche ai più esigenti.

Tra i siti più affidabili, ne citiamo alcuni come lastminute.it, expedia.it, edreams.it, hotels.com, trivago.it, interhome.com…