Squadra Olanda Europei 2008

Questa sezione contiene informazioni inerenti “Squadra Olanda Europei 2008“.

Squadra Olanda Europei 2008


Olanda agli Europei 2008: CLASSE IN CAMPO E FUORI

I “Tulipani” scendono in Austria e Svizzera con una formazione che non ha nulla da invidiare a nessuno né sul piano del gioco, né su quello dello spettacolo e dell’innovazione tecnico-tattica che da sempre i maestri olandesi hanno saputo applicare alle loro squadre.
Alla guida degli arancioni ci sarà  uno dei più grandi calciatori della loro storia (e della storia del calcio), quel Marco Van Basten che sul campo ha incantato i palcoscenici di tutto il mondo coi suoi eleganti – e tecnicamente sopraffini – modi di interpretare il ruolo di centravanti.
Sarà  compito dell’ex milanista continuare la grande tradizione del calcio olandese, da vent’anni lontano dalla vittoria del torneo continentale per nazioni.

Ottavo scenario europeo per l’Olanda che conferma così di essere una delle nazionali più importanti del continente e non solo. Campioni solo una volta, durante Germania ’88, quando la grande nazionale guidata da Rinus Michels (tecnico del secolo per la FIFA) riuscì a prevalere in finale contro l’Unione Sovietica del colonnello Lobanovsky, battuta per 2-0. Era la squadra dei Gullit (autore di un gol in finale), dei Van Basten (autore dell’altro splendido gol contro i sovietici con un destro al volo da posizione impossibile), dei Rijkaard, di Koeman, del portiere Van Breukelen e via dicendo. Una delle selezioni forse più forti della storia di questa competizione.
Medaglia di bronzo nell’edizione disputata nel ’76 in Jugoslavia. La nazionale di Cruyff (3 volte nominato Pallone d’oro) e Krol perse a sorpresa la semifinale contro la Cecoslovacchia (vincitrice poi di quell’edizione) quando invece tutti la pronosticavano come possibile vincitrice del torneo.
Per il resto, eliminazione al primo turno nel 1980, semifinali nel ’92 sconfitti ai rigori dalla Danimarca vincitrice, sconfitti nei quarti ai rigori dalla Francia nell’edizione del ’96, sconfitti ai rigori dall’Italia a Belgio-Olanda 2000 con Toldo superprotagonista paratutto, sconfitti nella scorsa edizione in semifinale dal Portogallo per 2-1 con le reti di Cristiano Ronaldo e Maniche.
A livello di Mondiali, i massimi traguardi raggiunti sono 2 secondi posti nelle edizioni del 1974 (sconfitti per 2-1 dalla Germania Ovest) e in quella del 1978 (sconfitti ai supplementari per 3-1 dall’Argentina di Mario Kempes).
In carniere anche 3 bronzi olimpici nei Giochi del 1908, 1912, 1920.

Olanda agli Europei 2008: QUALIFICAZIONE

Qualificazione senza particolari affanni per gli olandesi. La squadra di Marco Van Basten era inserita nel gruppo G insieme a Romania, Bulgaria, Bielorussia, Albania, Slovenia e Lussemburgo e si è guadagnato il posto agli Europei (insieme alla Romania) ottenendo 8 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte, con 15 reti fatte e solo 5 subite. Gli arancioni hanno basato il passaggio del turno sulla vittoria casalinga contro la Bulgaria, unica seria rivale alla qualificazione. Sconfitta amara contro la Bielorussia nell’ultimo turno. Protagonisti del girone, Van Persie (Arsenal, 4 gol), Sneijder e Van Nistelrooy (Real Madrid, 2 gol).

I giocatori convocati dell’OLANDA agli Europei 2008

Ct: Marco van Basten

Giocatore Provenienza Ruolo
1 Edwin van der Sar Manchester United POR
2 André Ooijer Blackburn DIF
3 Johnny Heitinga Ajax DIF
4 Joris Mathijsen Amburgo DIF
5 Giovanni van Bronckhorst Feyenoord DIF
6 Demy de Zeeuw AZ Alkmaar CEN
7 Robin van Persie Arsenal ATT
8 Orlando Engelaar Twente CEN
9 Ruud van Nistelrooy Real Madrid ATT
10 Wesley Sneijder Real Madrid CEN
11 Arjen Robben Real Madrid ATT
12 Mario Melchiot Wigan DIF
13 Henk Timmer Feyenoord POR
14 Wilfred Bouma Aston Villa DIF
15 Tim de Cler Feyenoord DIF
16 Maarten Stekelenburg Ajax POR
17 Nigel de Jong Amburgo CEN
18 Dirk Kuyt Liverpool ATT
19 Klaas Jan Huntelaar Ajax ATT
20 Ibrahim Afellay PSV CEN
21 Khalid Boulahrouz Siviglia ATT
22 Jan Vennegoor of Hesselink Celtic Glasgow ATT
23 Rafael van der Vaart Amburgo CEN
Legenda:" n°" numero maglia giocatore "POR" portiere "ATT" attaccante " DIFF" difensore "CEN" centrocampista.


Marco Van Basten IL COMMISSARIO TECNICO Olanda agli Europei 2008

Marco Van BastenMarco Van Basten, nato a Utrecht nel 1964, è uno dei ct più giovani del prossimo Europeo come anche uno dei più forti calciatori della storia del calcio, forse il miglior centravanti di sempre.
Da calciatore ha vestito la maglia dell’Ajax sino al 1987, mantenendo la mostruosa media di quasi un gol a partita
(133 partite, 128 gol). Con quella maglia vinse 3 campionati, 3 Coppe d’Olanda e una Coppa delle Coppe. Nell’estate dell’87 passa al Milan insieme a Ruud Gullit, contribuendo a scrivere la storia del club rossonero, in cui militò sino al 1995, costretto poi al forzato ritiro per i diversi infortuni alla caviglia subìti in carriera. Col Milan vinse 4 scudetti, 4 volte la Supercoppa italiana, 3 volte la Coppa dei Campioni, 3 volte la Supercoppa europea, 2 volte la Coppa Intercontinentale. In totale, coppe comprese, il “Cigno di Utrecht” collezionò col Milan 201 presenze realizzando 124 gol. A livello personale vinse 4 volte il titolo di capocannoniere del campionato olandese, una Scarpa d’Oro, un titolo di capocannoniere al Campionato Europeo per Nazioni del 1988, 3 volte il Pallone d’Oro (’88, ’89 e ’92), una volta il titolo di capocannoniere nell’edizione della Coppa Campioni dell’88/89, 2 volte il titolo di capocannoniere della Serie A (89/90 e 91/92), una volta il Fifa World Player nel 1992. Un curriculum all’altezza della sua classe.
Da allenatore ha esordito facendo esperienza coi ragazzini dell’Ajax, prima di essere chiamato nel 2004 ad allenare la nazionale degli Orange che guidò nei Mondiali 2006 ottenendo solo un ottavo di finale, eliminato dai Portogallo. Lascerà  la panchina della nazionale a fine Europei.
Il suo modulo preferito è un 4-4-2, anche se sta valutando un passaggio a un più coperto 4-2-3-1. In porta ci sarà  il veterano Van Der Saar (giocatore che detiene il record di presenze in nazionale) con Stekelenburg prima alternativa. In difesa l’unico sicuro è Mathijsen. Le altre maglie se le disputeranno Bouma, Heitinga, Emanuelson e Oijer. A centrocampo Van Basten sicuramente schiererà  Van der Vaart, Sneijder e Van Persie, stelle di assoluto valore internazionale e pilastri, rispettivamente, di Amburgo, Real Madrid e Arsenal. Accanto a loro, assente Seedorf che ha dato l’addio alla nazionale, possibili De Jong, Afellay o Van Bronckhorst. Il reparto più forte è l’attacco: Ruud Van Nistelrooy, bomber del Real Madrid, è considerato proprio l’erede di Van Basten, per la grande eleganza nei movimenti, la stazza fisica, la completezza, tecnica, il fiuto del gol e anche una discreta somiglianza fisica.
Suo compagno di club è l’esterno offensivo Robben che dovrebbe essere suo compagno di reparto anche in nazionale. Fari puntati anche sul promettentissimo Klaas Jan Huntelaar, possibile oggetto del prossimo calciomercato, goleador dell’Ajax che lo lanciò in prima squadra al posto di Zlatan Ibrahimovic. Completano l’attacco , Vennegoor of Hesselink, Kuyt e Boulahrouz.

Non mancherà  a Van Basten la possibilità  di ampia e qualificata scelta, per cui l’Olanda si candida a protagonista del torneo, anche se il girone con Italia, Francia e Romania è veramente proibitivo.

Olanda agli Europei 2008: IL CALENDARIO

Berna, 9/6 Ore 20.45: Olanda – Italia
Berna, 13/6 Ore 20.45: Olanda – Francia
Berna, 17/6 Ore 20.45: Olanda – Romania

La stella dell'Ajax, Klaas Jan Huntelaar, 24 anni
La stella dell’Ajax, Klaas Jan Huntelaar, 24 anni



Segui gli Europei 2008: