Monte Isola è la più estesa isola lacustre dell’Europa centro-meridionale; una montagna su un’isola, una vera e propria oasi lacustre, affacciata sul lago d’Iseo, in provincia di Brescia. Il suo territorio comprende anche numerosi borghi e frazioni, alcune delle quali situate sul lago (Peschiera Maraglio, Sensole e Carzano), altre a mezza costa (Menzino, Siviano e Novale), altre ancora lungoi fianchi della montagna (Olzano, Masse, Senzano e Cure).
Molto sviluppata a Montisola è l’attività  dell’agricoltura e della pesca; a quest’ultima è legata la produzione artigianale di reti e barche in legno.

Monteisola, panorama

Monteisola, panorama



Montisola: cenni storici

Durante il periodo medievale Montisola fu contesa da varie signorie; in seguito, dal 1426 al 1797, fu feudo della Repubblica di Venezia.

Montisola: itinerari e luoghi da visitare

Rocca Martinengo

<br />
Rocca Martinengo

Rocca Martinengo



Situata nel golfo di Sensole, tra Peschiera e Siviano, Rocca Martinengo venne fatta erigere nel XIV secolo dalla famiglia degli Odofredi per controllare la sponda Bergamasca del lago d’Iseo. Dopo il 1427 la rocca cessò di avere una funzione difensiva e fu adibita a palazzo; divenne proprietà  dalla famiglia Martinengo, che nel corso del 500 la ampliarono. Il castello presenta una pianta quadrata; il suo fulcro è una torre a pianta circolare. Notevole il portale scolpito in pietra di Sarnico. Numerose leggende parlano di passaggi segreti che si aprirebbero nel Castello.

Santuario della Madonna della Ceriola

Situato su uno spuntone di roccia, nel punto piu alto dell’isola, a 600 metri di altitudine, il santuario venne edificato nel Duecento sui resti di un’antica cappella, la prima parrocchia dell’ isola, chiamata Santa Maria de Curis. Essa divenne successivamente divenne Madonna della Cerinola; il nome deriva dal ceppo di cerro in cui l’ effige della Madonna venne scolpita. Il Santuario, al quale si accede attraverso un cancello settecentesco con colonne sormontate da capitelli corinzi, presenta una navata; caratteristica la volta a botte e le lesene con capitelli in stile Barocco.
Nell’ altare maggiore, in stile classico, è si trova il trittico composto dalla Madonna e i Santi Faustino e Giovita, patroni di Siviano, capoluogo di Montisola.

Castello Olofredi

<br />
Peschiera Maraglio, Castello Olofredi

Peschiera Maraglio, Castello Olofredi



Il Castello, situato nel pittoresco borgo di Peschiera Maraglio, è di un proprietario privato.

Qui gli Oldofredi ospitarono nel 1497 la Regina di Cipro, Caterina Corsaro.

Il Palazzo, in stile Rinascimentale, presenta un portico ad archi su colonne in sarnico. A Peschiera Maraglio si puo’ ammirare anche la Chiesa di San Michele, la parrocchia del borgo.

<br />
Peschiera Maraglio, il Porto

Peschiera Maraglio, il Porto



Villa ferrata

<br />
Villa Ferrata

Villa Ferrata



Situata a Siviano porto, venne fatta costruire dalla famosa famiglia Tommasi, ed è attualmente proprietà  della famiglia Ferrata-Zattini, che la abitano durante l’estate.
All’interno della Villa si trovano una piccola cappella e un giardino.

Carzano

E’ un caratteristico borgo di pescatori che vivono in antiche abitazioni. Da vedere la Parrocchiale di S. Giovanni Battista, una chiesa barocca risalente al XVIII sec, e il Palazzo Martinengo del ‘500 con belle decorazioni esterne.

L’isola di Loreto

<br />
Isola di Loreto

Isola di Loreto



Posta a Nord di Monteisola, fu abitata fin da epoche remote, e divenne nel XV secolo un Monastero di Clarisse, che qui fecero erigere un Monastero. L’isola è attualmente di proprietà  privata; su di essa si trovano un’elegante villa, dove vi è una collezione di antiche medaglie, e un castello in stile neogotico con un parco di conifere.

Isola di San Paolo

L’ isolotto era in principio considerato uno scoglio deserto e abbandonato, un’ appendice dell’isola più grande non considerata però rientrante nei suoi confini.. Verso la fine dell’800, l’isolotto era raggiungibile a piedi da Sensole, attraverso un sentiero visibile ancora oggi sott’acqua. Nel 1700, l’isola divenne di proprietà  privata; il convento di S. Paolo fu raso al suolo. Nel 1912 fu acquistata dalla famiglia Basilio, che vi costruì una grande villa. Secondo alcune voci l’isolotto sarebbe attualmente proprietà  della famiglia Beretta. L’isola di San Paolo è un luogo particolarmente pescoso: coregoni, lucci, pesci persici e tinche abitano le acque su cui si affaccia.

Montisola: eventi e folklore

La via del pesce e della polenta è una Sagra gastronomica che si svolge a Carzano e prevede degustazioni dei prodotti del territorio: oltre alla polenta e al pesce alla griglia, formaggi e salame di Monte Isola.

Montisola: tradizione enogastronomica

Tra i prodotti tipici del territorio, è molto pregiato l’olio extravergine d’oliva Dop, avente anche proprietà  curative. Rinomato anche il salame di Montisola e il pesce di lago sott’olio.

Tra i piatti tradizionali troviamo le aule con cipolle, e, tra i dolci, i fritulì, frittelle con le mele.

Immagini tratte da:

http://www.omaggioamontisola.it/