Claudio Ranieri, allenatore della Juventus
Claudio Ranieri, allenatore della Juventus


Questa sera torna la Champions League con la terza giornata, in campo a Torino la Juventus contro il Real Madrid allo stadio “Olimpico” di Torino alle ore 20,45. Il Real Madrid guida il girone H con 6 punti seguito dalla Juventus con 4 punti, Bate Borisov con 1 punto e Zenit a zero punti.

La Juventus è in crisi, non vince da 5 gare, e la panchina dell’allenatore Ranieri è a rischio. La Juve deve assolutamente riscattarsi questa sera in Champions anche se il Real, al comando del raggruppamento, viene da un ottimo momento di forma.

Tabellino e formazioni Juventus Real Madrid

Queste le formazioni di Juventus e Real Madrid per la terza giornata di Champions League

JUVENTUS (4-4-2): Manninger; Grygera, Legrottaglie (46′ Mellberg), Chiellini, Molinaro; Marchionni (37′ Salhiamidzic), Sissoko, Marchisio, Nedved; Amauri (78′ Iaquinta), Del Piero.

Allenatore: Claudio Ranieri

REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Sergio Ramos, Pepe, Cannavaro, Heinze; Van der Vaart (76′ Drenthe), Gago, Sneijder; Raul, Van Nistelrooy, Higuain (54′ Robben).

Allenatore: Bernd Schuster

Arbitro: Wolfgang Stark (Germania)

Marcatori: 5′ Del Piero/J; 49′ Amauri/J; 66′ Van Nistelrooy/R.

Ammoniti: 49′ Amauri/J;

Espulsi: nessuno.

Precedenti Juventus Real Madrid

6 partite giocate

4 vittorie per la Juventus (1-0 Champions 1986/87 / 2-0 Champions 95-96 / 3-1 Champions 2002-03 / 2-0 Champions 2004-05)

1 vittoria per il Real Madrid (0-1 ai quarti di Coppa Campioni 1961-62)

Da 4 anni il Real Madrid non vince in Italia: l`ultimo successo risale all`8 dicembre 2004 (3-0 contro la Roma).

2-0 Risultato Juventus Real Madrid Champions League

A Torino la Juventus scaccia via i venti di crisi dominando la partita che la vedeva opposta al Real Madrid. Vanno subito in vantaggio i bianconeri al 5’ minuto con un gran gol di capitan Del Piero, che insacca con un bel tiro da fuori area indirizzato all’incrocio dei pali.
Il Real cerca di organizzarsi tenendo maggiormente palla e facendosi pericoloso in due occasioni con Van der Vaart e Sergio Ramos, ma la Juve tiene senza troppi problemi.

In avvio di ripresa il raddoppio: al 49’ cross di Nedved e Amauri di testa fa il 2-0. Gli spagnoli si buttano in avanti e attaccano con maggior veemenza tanto da colpire un palo con Snejder e da accorciare grazie a un colpo di testa del solito Van Nistelrooy. L’assedio finale delle “merengues” però non basta e la Juve porta a casa la vittoria.

Classifica del girone che ride ai bianconeri che vanno a quota 7 punti, seguono Real Madrid a 6, Bate Borisov a 2 e Zenit a 1.