Il c.t. dell'Iran Carlos Queiroz

Il c.t. dell’Iran Carlos Queiroz

Iran-Nigeria 0-0: a sorridere è la Bosnia

Arriva alla tredicesima partita il primo pareggio di Brasile 2014. A spartirsi la posta all’Arena do Baixada di Curitiba sono Iran e Nigeria, al termine di una partita con poche emozioni e pochi punti tecnici. Al 92′ evidente la soddisfazione degli iraniani, che strappano il loro quarto risultato utile in dieci partite fin qui disputate nella fase finale dei Mondiali, mentre era palpabile la delusione degli africani, che perdono la possibilità di staccare di tre punti la Bosnia, sconfitta dall’Argentina e prossima avversaria delle Super Aquile nella partita del 21 giugno, che potrebbe essere decisiva per decidere il secondo posto del Gruppo F.

 

Lo 0-0 premia la solidità difensiva dell’Iran, cui l’esperto Carlos Queiroz ha dato un’organizzazione tattica degna delle più solide nazionali europee di seconda fascia, capace di mascherare gli evidenti limiti tecnici di una rosa composta per la maggior parte da giocatori militanti nel campionato nazionale. Di fatto la Nigeria non si è mai resa pericolosa dalle parti di Haghighi, eccezion fatta per un sinistro in area di Onazi in avvio di partita, sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo. Se l’Iran qualcosa può recriminare qualcosa è lo scarso coraggio in fase di ripartenza, dove per tutto il primo tempo Reza Ghoochannejhad, la stella dell’attacco, è rimasto isolato tra i possenti centrali nigeriani.

 

Solo nella ripresa Queiroz ha alzato leggermente il raggio d’azione di Hajsafi e, complice l’allungamento delle distanze tra i reparti della Nigeria, l’Iran è riuscito ad allentare la pressione degli africani, che hanno comunque confermato la cronica sterilità del loro reparto offensivo. Inguardabili Musa e Moses, il solo Emenike ha provato a darsi da fare, ma senza gli adeguati rifornimenti e i tagli o i cross degli esterni, costantemente raddoppiati, l’attaccante del Fenerbahçe non è mai riuscito a rendersi pericoloso. È stato allora Enyeama a sventare la più grande occasione del match, al 35′ del primo tempo, deviando d’istinto in tuffo un colpo di testa centrale di Ghoochannejhad su azione d’angolo. La Bosnia ringrazia.

 

Iran-Nigeria 0-0: pagelle e tabellino

Iran: Haghighi 6; Saadeghi 6, Montazeri 6.5, Hosseini 6.5, Pooladi 6; Nekounam 6.5, Teymourian 7; Dejagah 6.5 (68′ Bakhsh 6), Hejdari 6 (89′ Shojaei sv), Hajsafi 6; Ghoochannejhad 6.5. C.t.: C. Queiroz 6.5.
Nigeria: Enyeama 6.5; Ambrose 5.5, Oboabona 6 (38′ Yobo 6), Omerou 6, Oshaniwa 5; Onazi 6.5, Obi Mikel 5.5, Azeez 6.5 (68′ Odemwingie 5.5); Moses 4.5 (54′ Ameobi 5.5, Emenike 6, Musa 5. C.t.: S. Keshi 5.5.
Arbitro: Vera (Ecuador) 6
Ammonito: Teymourian

 

Ghana-Usa, tabellino

SPECIALE MONDIALI BRASILE 2014 SU SDAMY

Segui su sdamy i Mondiali calcio Brasile 2014, queste le varie sezioni: