Esami di terza media: domani il tema di italiano, poi matematica e Invalsi

Domani, 14 giugno, inizieranno per 593.372 studenti di tutta Italia gli esami di terza media.
Svolgeranno prima il classico tema di italiano, poi ci sarà una prova di matematica, due di lingua straniera e, il 20 giugno, i test Invalsi, ovvero i quiz (uguali per tutta Italia) che l’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione somministra per la rilevazione dell’apprendimento.

Questi test consistono in due prove: una di italiano e una di matematica.

Con la prova di italiano verranno valutati i livelli di comprensione di una lettura e la capacità dell’analisi del testo, nonchè le competenze di grammatica.
Con la prova di matematica verranno valutate le competenze in aritmetica, logica e geometria, e purtroppo non sarà possibile utilizzare la calcolatrice!

Le domande dei test Invalsi saranno sia chiuse, ovvero “a crocetta”, che aperte, ci sarà quindi in certi casi un piccolo spazio da compilare per la risposta. Il tutto però in chiave molto sintetica, visto che i ragazzi avranno soltanto 150 minuti totali di tempo per svolgere tutti i quiz.

Concluse tutte le prove scritte, inizieranno le interrogazioni orali.

Il punteggio finale (che sarà espresso in decimi), sarà determinato soltanto dalle prove dell’esame e calcolato sulla media tra i voti delle prove scritte e quella orale.