Come preparare in casa i succhi di frutta

succhi di frutta al naturale

succhi di frutta al naturale

Succhi di frutta al naturale: un alimento prezioso per una corretta dieta estiva

Tra gli alimenti da privilegiare per un’equilibrata alimentazione estiva, nella quale non manchino vitamine e sali minerali, i succhi di frutta sono senz’altro molto importanti.
Secondo recenti studi, i succhi di frutta industriali potrebbero però aumentare del 18% le possibilita’ di ammalarsi di diabete di tipo 2, quello di origine alimentare, a causa dell’elevata quantità di zuccheri aggiunti presenti in questo tipo di succhi di frutta.
Vediamo allora come preparare in casa dei succhi di frutta privi di conservanti e coloranti, a base di ingredienti naturali.

Succhi di frutta fai da te: gli ingredienti

L’ingrediente principale è frutta succosa, molto matura, preferibilmente punta dalle api: come quantità indicativa possiamo comprarne circa 1 kg.

Succhi di frutta fai da te: la preparazione

Per preparare il nostro succo di frutta, laviamo e sbucciamo la frutta, tagliamola a pezzetti o spicchi, eliminando gli eventuali semini.
Mettiamo la frutta in una pentola nella quale avremo versato 1 litro d’acqua e il succo di mezzo limone.
Una volta che l’acqua con la frutta sarà giunta ad ebollizione, aggiungiamo 30 grammi di zucchero o miele, ultimando la cottura fino a che la frutta non sarà diventata morbidissima.
Quando il composto si sarà intiepidito frulliamo con un frullino ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea.
Prendiamo delle bottigliette e, dopo averle sterilizzate, versiamo il succo, chiudendo infine con tappi ermetici. Le bottigliette così preparate devono essere poste in una pentola; dopo aver ricoperto di acqua, accendiamo il fuoco e facciamo bollire per circa 45 minuti. Quando i succhi si saranno raffreddati, riponiamoli nella dispensa, dove potranno essere conservati fino a un anno.
In alternativa, se vogliamo un succo sempre fresco, possiamo diminuire la quantità di acqua usata durante la preparazione, e aggiungere alla fine dei cubetti di ghiaccio tritati, riponendo le bottigliette di succo in frigo. Certo è che, se il succo viene bevuto subito dopo la preparazione, magari a metà mattinata o prima di pranzo, avremo modo di godere pienamente delle proprietà benefiche dei principi attivi in esso contenuto, destinati a perdersi nell’arco del tempo.

I succhi di frutta al naturale: i benefici per l’organismo

E’ da ricordare che, a seconda del frutto che scegliamo come ingrediente di base del nostro succo naturale, avremo un’azione sull’organismo di diverso tipo.
Il succo a base di albicocca svolgerà ad esempio un’azione preventiva dell’anemia, aiutando in generale nei momenti di forte stress fisico e mentale.
Il succo d’arancia è noto invece per la sua azione coadiuvante nel processo digestivo delle proteine e nella prevenzione dell’obesità e delle intossicazioni alimentari.
La banana puo’ essere scelta come ingrediente di base di un succo che calmerà i crampi e la diarrea, mentre il succo di ciliegia cura i dolori reumatici, la gotta e l’artrite, favorendo al tempo stesso la diuresi.
Il succo di mela agirà contro foruncolosi, arteriosclerosi e affezioni delle vie respiratorie.