allargare scarpe strette

allargare scarpe strette

Come allargare le scarpe strette: i rimedi casalinghi

Come fare a portare un paio di scarpe che, seppure bellissime, sono indubbiamente troppo strette per noi?
E’ possibile applicare dei semplici metodi che ci permetteranno di allargare leggermente le calzature da noi acquistate rendendole più comode.
La prima soluzione consiste nel portare le scarpe da un calzolaio, che le allargherà utilizzando un apposito strumento, l’allargascarpe o allargastivali.
Poiché il costo di questo servizio potrebbe essere molto elevato, o comunque non proporzionale alla bravura dell’artigiano e al risultato finale, possiamo provare a ricorrere a dei metodi “casalinghi”, egualmente efficaci e sicuramente economici.
Più in particolare, possiamo usare un asciugacapelli: il getto di aria calda, indirizzato verso le scarpe, avrà l’effetto di ammorbidire il tessuto e farlo “cedere”. La scarpa, riscaldata, si adatterà naturalmente alla forma del nostro piede.
Il metodo alternativo a questo è quello che sfrutta “l’effetto freddo”: prendiamo le bustine con cui conserviamo gli alimenti da surgelare e riempiamole di acqua; versiamole ora nelle scarpe da allargare e mettiamo queste ultime in freezer.
Dopo due ore, quando l’acqua si sarà trasformata in ghiaccio, togliamo le bustine dalle scarpe; il risultato dovrebbe essere garantito.
Lo stesso effetto di allargamento potrà essere ottenuto riempiendo l’interno della scarpa con carte di giornale imbevute d’acqua o d’alcol ed appallottolate.
E’ opportuno sapere che l’alcol potrebbe in alcuni casi rovinare le scarpe; è quindi consigliabile applicare questo metodo su calzature alle quali non teniamo moltissimo.
Possiamo infine ricorrere agli spray, reperibili nei negozi di articoli per calzolai, che svolgono l’azione di allargare le scarpe.

Come ammorbidire le scarpe in cuoio: i rimedi casalinghi

Se abbiamo acquistato un paio di scarpe, ad esempio stivali, in cuoio duro, che risultano essere rigidi alla calzata, tanto da procurare ai nostri piedi fastidi o dolori, possiamo ammorbidire la pelle di queste calzature in vari modi.
Dopo aver acquistato del grasso di foca dal calzolaio, distribuiamolo, indossando un morbido guanto di cotone o di daino, lungo tutta la superficie degli stivali. Dopo l’operazione, noteremo inizialmente che i nostri stivali saranno molto lucidati; nel giro di 24 ore, il grasso in eccesso verrà però assorbito dalle scarpe.
A questo punto, togliamo gli ultimi residui di grasso con una pezzuola pulita; ripetiamo l’operazione fino a che non avremo ottenuto il risultato desiderato.
In alternativa al grasso di foca, possiamo utilizzare, per ammorbidire la pelle in cuoio delle nostre scarpe, l’olio di avocado o la cera d’api.
Si tratta di prodotti facilmente reperibili nei negozi di ippica.
Il procedimento è sempre lo stesso: cospargiamo con essi gli stivali e lasciamo in posa per una intera giornata o anche di più.
Se queste operazioni non hanno conseguito l’effetto desiderato, possiamo provare con della vaselina o con il cosiddetto “sapone di sella”.
Quest’ultimo prodotto è molto utile anche nel caso in cui le scarpe, dopo essersi bagnate, si siano indurite: è sufficiente spalmare lungo tutta la loro superficie dell’abbondante sapone da sella e quindi lucidare.