Bosnia-Iran 3-1: gol e rimpianti

Vittoria e rimpianti per la Bosnia. Già fuori dai giochi per la qualificazione agli ottavi, la squadra di Susic chiude la sua prima partecipazione al Mondiale raggiungendo l’obiettivo minimo, quello della prima vittoria, che arriva all’Arena Fonte Nova di Salvador de Bahia contro l’Iran. Inevitabile pensare a ciò che poteva essere, ma non è stato, visto che l’organico non era certo inferiore a quello della Nigeria, che ha accompagnato l’Argentina alla fase ad eliminazione diretta. L’emozione del debutto, la sfortuna nello scontro diretto, ma anche tanti errori dell’allenatore, che solo a cose fatte ha scelto il modulo giusto, con due punte e Pjanic trequartista. Resta un’utile esperienza, per essere protagonisti in Russia. Il sogno dell’Iran invece finisce prima di cominciare: la squadra di Queiroz non ha creduto molto alla clamorosa possibilità di qualificarsi per gli ottavi, che si sarebbe realizzata con la vittoria abbinata a un ko della Nigeria.

 

L’Iran ha avuto le sue occasioni, ma non ha mostrato la stessa concentrazione difensiva delle prime due partite: colpa della stanchezza, e del fatto che alzando leggermente il baricentro sono emersi limiti ed esperienza. Firme illustri per la Bosnia, che apre i conti con Dzeko, al 23′, autore di un gran destro dal limite su assist di Pjanic, ma 60″ dopo l’Iran ha l’occasione per il pari: clamorosa traversa di Hajsafi, poi Ghoochannejad manca il bersaglio, ma in fuorigioco. I bosniaci non si dannano per chiudere i conti, limitandosi a cogliere gli errori di un Iran generoso ma in grave difficoltà quando deve impostare. La partita si chiude in avvio di ripresa, su clamoroso errore in uscita di Hosseini: Susic serve Pjanic e tutti a casa. Non tutti tutti, però, perché inizia la girandola dei cambi, e arrivano gli ultimi due gol: l’ultimo è quello di Vrsajevic, in contropiede, ma un minuto prima l’Iran era quantomeno riuscito a segnare il primo gol, un tocco da pochi passi di Ghoochannejad su assist di Nekounam. Soddisfazione meritata per il miglior giocatore della spedizione. Che chiede solo spazio per dimostrarlo.

Bosnia-Iran 3-1: il tabellino

Marcatori: 23′ Dzeko; 59′ Pjanic; 82′ Ghoochannejad; 83′ Vrsajevic
BosniaBegovic; Vrsajevic, Spahic, Sunjic, Kolasinac; Hadzic (61′ Vranjes), Besic, T. Susic (79′ Salihovic); Pjanic; Dzeko (84′ Visca), Ibisevic. C.t.: S. Susic.
Iran: A. Haghighi; Sadeghi, Montazeri, Hosseini, Pooladi; Nekounam, Teymourian; Shojaei (46′ Hejdari), Hajsafi (63′ Bakhsh), Dejagah (68′ Ansarifard); Ghoochannejad. C.t.: C. Queiroz.
Arbitro:
Ammoniti: Besic e Ansarifard

 

SPECIALE MONDIALI BRASILE 2014 SU SDAMY

Segui su sdamy i Mondiali calcio Brasile 2014, queste le varie sezioni: